Traslochi Milano: traslocare in 10 mosse – parte prima

Traslocare a Milano o da Milano può risultare un’attività non semplice ma basta organizzarsi per poter portare a termine il Trasloco a Milano in autonomia senza contattare le ditte di traslochi.

Vediamo come:

1. Procuratevi scatoloni:

Gli scatoloni risultano indispensabili per il Traslochi a Milano, e ne servono molti e di diverse misure. Realmente, realizzare una scatola è semplice: basta accertarsi di aver riempito per bene lo scatolone, rinforzando con del nastro adesivo lo stesso. L’importante è cominciare subito ad imballare le cose meno utili, lasciando per ultime solo le cose necessarie; quindi si possono cominciare ad imballare libri, cd, stoviglie, biancheria, ecc. I cartoni per i Trasloco Milano si possono acquistare dalle ditte di traslochi.
Per i capi d’abbigliamento che devono essere appesi all’attaccapanni è consigliabile dotarsi degli appositi scatoloni per “capi appesi”, principalmente giacche e cappotti.

2. Sigillate e segnate gli scatoloni.

Sigillare per ben conservare. Le distanze a Milano possono essere enormi, quindi quando si Trasloco a Milano è consigliabile sigillare al meglio il cartone nella parte inferiore con il nastro adesivo, dando diversi giri di nastro se il contenuto è pesante.
Inoltre, utile e funzionale sarebbe segnare con un pennarello gli oggetti che vi sono contenuti: una volta che dovrete spacchettare, sarà tutto più facile.

3. E per gli oggetti pesanti?

Nel precedente post abbiamo messo in risalto la necessità di contattare le aziende di Trasloco a Milano specializzate e con tecnici abilitati. Le ditte di Traslochi Milano dispongono di mezzi in grado di movimentare oggetti molto pesanti ed ingombranti con estrema facilità, anche in presenza di scale o in situazioni di difficile accesso. Mentre se gli oggetti sono pesanti ma trasportabili da se è meglio sistemare gli oggetti negli scatoloni piccoli. Libri e ferri da stiro, vanno messi in uno scatoloncino per ogni oggetto pesante, sarà più facile trasportarli.

4. E per gli oggetti fragili?

E’ consigliabile inserire gli oggetti fragili (come ipad, prodotti elettronici, vasi) in modo che quelli sopra non danneggino quelli sotto e riempite gli spazi vuoti con imballi antiurto (va bene anche la carta appallottolata). Fate attenzione che non ci sia contatto tra i vari oggetti.

5. Gli scatoloni grandi sono per gli oggetti ingombranti

Abbigliamenti, valige, lenzuola, coperte, cuscini: tutto quello che è di una certa grandezza va per forza inserito all’interno di scatole grandi. In questo caso, non c’è bisogno di particolare attenzione, in genere non sono oggetti che possono danneggiarsi facilmente.

Continua…